Testa di Lepre. Ac… qua…nte chiacchiere!


di Vittorio Canichella

La famosa ricognizione tra enti per verificare lo stato delle autorizzazioni allo scarico, D.l.vo 152/06, ha evidentemente dato un esito negativo per cui il sindaco dichiarava che ACEA ATO 2, non avrebbe effettuato gli allacciamenti se gli utenti non fossero stati in regola con il D.l 152/06. La situazione generale è ben nota all’Amministrazione e all’ARSIAL che non fanno nulla perché la situazione si normalizzi. Stando cosi le cose, i quattro chilometri di acquedotto realizzato, spesi circa 200.000 euro per altro incompleto, che potrebbe alimentare 26 utenze per un totale di 39 nuclei familiari a fronte delle oltre 40 utenze definitive con oltre 60 nuclei familiari a lavori ultimati, resta inutilizzato, penalizzando i cittadini in regola con la legge. Il 20 febbraio ho avuto un incontro con il sindaco Montino, al quale ho fatto presente lo stato dei fatti pregandolo di fare pressione verso gli inadempienti; il sindaco si è impegnato a sollecitare ACEA ad allacciare le utenze in regola. Comunque, nella diretta RAI andata in onda il 22 aprile, l’ARSIAL si è presentata con un nuovo protocollo di intesa tra ACEA Comune di Fiumicino, Roma e ARSIAL (l’ennesimo) che dovrebbe risolvere in modo definitivo la questione trasferimento ad ACEA. La saga continua; hanno tempo, le elezioni ci saranno credo a maggio prossimo. A ridosso di quella data potrebbe avvenire il miracolo.

Testa di Lepre. Ac… qua…nte chiacchiere!

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in