Torrimpietra. Nasce il Museo del Saxofono


torrimpietra-museo-sassofono Torrimpietra. Nasce il Museo del Saxofono

Promosso e predisposto dal Centro Studi Musicali “Torre in Pietra”, il progetto dello Studio Tecnico Antinucci-Capponi prevede la realizzazione di un Museo del Saxofono con annessa Biblioteca Pubblica ed altri Servizi. Il progetto è dedicato allo strumento musicale più emblematico del Novecento, con lo scopo di studiare e promuovere la cultura musicale classica e jazzistica, che presenti stabilmente strumenti musicali originali. Attualmente la Collezione consta di 576 strumenti musicali e 4 sezioni dedicate: Giocattoli (250 pezzi originali dagli inizi del secolo agli anni ’50); Fotografie (1000 foto d’epoca originali dalla fine del XIX secolo agli anni ’60); Accessori (centinaia di imboccature, gadgets e curiosità); Cataloghi e libri musicali (500 pezzi originali da fine 800 agli anni ‘70). Il Museo, che sarà gestito dallo staff del Centro Studi Musicali Torre in Pietra, tratterà anzitutto il saxofono in tutte le sue forme, con particolare attenzione al percorso organologico e storico e riferimento alla
produzione americana, italiana ed europea ma anche valorizzando gli aspetti didattici già perseguiti dal Centro Studi da oltre 25 anni. Il Museo avrà una superficie di circa 2.500 mq e sarà ospitato nel Silos di Torrimpietra,
appositamente ristrutturato, ed in un futuro immobile da realizzarsi sul terreno pertinente. L’utilizzo del Silos risulta un elemento particolarmente stimolante e propositivo, poiché da simbolo della tradizione agricola di Torrimpietra si trasformerebbe nella rappresentazione di una delle vocazioni ed eccellenze culturali del territorio: il saxofono. La sua struttura, infatti, si presta notevolmente ad una rappresentazione stilizzata dello strumento dove le varie finestre di accesso, opportunamente modificate in aperture circolari, potranno trasformarsi nei fori del corpo dello strumento e sulla sommità potrebbe essere realizzato un collo in rame. L’immobile costruito sul terreno potrebbe far coincidere, con la cavea già esistente, una sorta di campana dello strumento parzialmente interrata e che fungerebbe da spazio di accoglienza per i visitatori. La realizzazione deve essere in grado di garantire sicurezza e funzionalità, ed essere così doppiamente apprezzabile sia dai cittadini del territorio che dai turisti stranieri e specialisti che verranno a farvi ricerche da tutto il mondo. Ricca sarà anche la dotazione di mezzi audiovisivi, hardware e software di supporto, per l’illustrazione al pubblico di aspetti fondamentali del saxofono e dell’arte dei costruttori, e le sale saranno realizzate con tecnologie scenografiche ed interattive avanzate, allo scopo di ottenere un alto coinvolgimento emotivo
dei visitatori.Il Museo potrà operare per iniziative culturali e didattiche di vario genere anche all’esterno della propria sede fisica, si prevede anche la possibilità di produrre pubblicazioni editoriali su temi specifici tramite un proprio Dipartimento Editoriale (che produca non solo libri, ma anche il notiziario del Museo stesso) e l’istituzione, nel tempo, di un Dipartimento dedicato alla digitalizzazione dei materiali e delle foto degli strumenti che costituiscono la Collezione.

 

 

 


Torrimpietra. Nasce il Museo del Saxofono

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in