La Repubblica Romana del 1849 nella letteratura e nelle cronache in lingua e in dialetto


Cari amici,
il nostro Centro Studi ha organizzato (con la Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea) un convegno di studi dedicato ad analizzare le vicende della Repubblica Romana del 1849 (di cui quest’anno si celebra il 170esimo anniversario) da un punto di vista particolare, e cioè di come quelle vicende siano state rappresentate dal dialetto nei romanzi, nella poesia, nei documenti dell’epoca (i giornali). Un’attenzione specifica sarà poi ovviamente riservata a Belli, che di quei momenti è testimone attento.
Vi aspettiamo!
Marcello Teodonio
*******

CONVEGNO DI STUDI

La Repubblica Romana del 1849

nella letteratura e nelle cronache in lingua e in dialetto

30 maggio 2019 – ore 16

Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea

via Michelangelo Caetani 32

 

Saluto di Patrizia Rusciani

Direttrice della biblioteca di storia moderna e contemporanea

Coordina Rosanna De Longis

1.   Davide Pettinicchio, «Prospetto di universali miserie, raccapriccio d’illegali supplizî». Belli e la Repubblica del Quarantanove.

2.    Emiliano Picchiorri – Giulio Vaccaro, I giornali della Repubblica Romana: una fonte per lo studio del dialetto

3.   Valeria Tavazzi, «Il voto del popolo incarnato»: Ciceruacchio nella letteratura intorno alla Repubblica Romana

4.    Kevin De Vecchis, CiceruacchioLa fortuna linguistica e letteraria di un soprannome

5.    Antonietta Angelica Zucconi, Gli autori della “Revue des deux mondes” e la Repubblica Romana

6.    Marcello Teodonio, Manifesti, arme, bandiere, / gente pe strada che s’abbraccicava”. La Repubblica Romana nella poesia romanesca

Conclusioni: Giuseppe Monsagrati

 


La Repubblica Romana del 1849 nella letteratura e nelle cronache in lingua e in dialetto

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: