A spasso nella Riserva con Riccardo


DI-GIUSEPPE-3-e1554798770734 A spasso nella Riserva con Riccardodi Riccardo Di Giuseppe

Naturalista e Agrotecnico – Responsabile delle Politiche ambientali, tutela della costa e degli ecosistemi per il Movimento Sergio Pirozzi 

Amiche e Amici della Riserva oggi voglio parlarvi di un incontro che ho tenuto all’Istituto Leonardo Da Vinci di Maccarese. Sono stato invitato per raccontare ai ragazzi di come il nostro territorio è mutato nel tempo. Muovendo dall’aspetto attuale, che evidenzia attraverso le costruzioni e il lavoro dell’uomo i segni della modernità, si fa fatica a immaginare un territorio dominato dall’acqua e abitato da tempi antichissimi. Attraverso le immagini e i dipinti degli acquerellisti della scuola romana come Ettore Roesler Franz è possibile infatti fare delle vere e proprie ricostruzioni ambientali ed ecologiche: in parole semplice sono delle finestre sulla storia e ci raccontano come doveva apparire il nostro territorio e la nostra natura anni fa. Stagni, acquitrini, boschi e macchie. E ancora foci, cordoni dunali selvaggi e naturalmente una fauna ricchissima. Insomma era il regno della biodiversità. Poi ho raccontato ai ragazzi la differenze delle due bonifiche avvenute. La prima quella del 1884, la bonifica idraulica portata avanti dai ravennati e poi di quella del 1925 quella integrale. La parola integrale infatti significa totale: fu infatti non solo un bonifica idraulica e idrogeologica, ma anche agraria e sociale. Non potevano mancare le foto aeree del nostro territorio oggi. Appare frammentato e depredato. Ai ragazzi, posso assicurarlo, gli si è accesa come una lampadina. Dal tempo della natura selvaggia e delle bonifiche, si è passati in modo repentino al tempo del cemento selvaggio. Quello che abbiamo perso e quello che stiamo perderemo se non facciamo qualcosa era finalmente chiaro, sono state le immagini che hanno parlato. Sono questi i progetti che amo, quei progetti che parlano di noi e ci raccontano del passato, quei progetti che vedono i nostri ragazzi in prima fila ad ascoltare attenti, quei progetti che arricchiscono il nostro bagaglio culturale e ci aiutano a capire ancora meglio le nostre radici. Conoscere il passato ci da modo di progettare il futuro in modo consapevole.

Che bello vivere in una Riserva! Alla prossima settimana e ricordate sempre … #conoscerepertutelare! 


A spasso nella Riserva con Riccardo

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: