Mercato del pesce. Sempre i soliti errori. Malafede o incapacità?


Per la 107esima volta dal 2013 a oggi assistiamo alla lettura di una delle filastrocche che il sindaco Montino e la sua giunta più amano raccontarci: l’arrivo del mercato del pesce in via della Torre Clementina. Avessero stanziato 100 euro ad annuncio oggi ne avremmo costruiti 10 di mercati.

Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, e con noi anche molti esponenti della stessa maggioranza, si tratta di un progetto nuovamente e totalmente sballato. Ci sono due motivi per cui uno scientemente sceglie di sbagliare: o incapacità o volontà di sabotare e trascinare questo progetto fino alla prossima campagna elettorale.

Sono 6 anni che ci propongono le stesse cose e 6 anni che facciamo notare sempre le stesse macroscopiche sviste che poi finiscono per essere inserite in un progetto che viene costantemente abortito per la sua impraticabilità.

C’è solo un dato di fatto incontrovertibile in tutto questo delirio: i tantissimi soldi spesi, ma sarebbe meglio dire buttati, per la realizzazione del pavimento, scivoloso e non a norma, del plateatico fantasma.

Fiumicino ha bisogno di un mercato del pesce vero non di una idea romantica e fantasiosa che non si realizzerà mai.

Così il coordinatore comunale della Lega Salvini Premier, Giuseppe Picciano e il vicepresidente del consiglio comunale Federica Poggio (Lega-Salvini Premier)

 


Mercato del pesce. Sempre i soliti errori. Malafede o incapacità?

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: