A spasso nella Riserva con Riccardo


DI-GIUSEPPE-3-e1554798770734 A spasso nella Riserva con RiccardoRubrica settimanale a cura di Riccardo Di Giuseppe, Naturalista e Agrotecnico – Responsabile delle Politiche ambientali, tutela della costa e degli ecosistemi per il Movimento Sergio Pirozzi 

Amiche e Amici oggi vi racconto del coniglio selvatico! Domenica scorsa in occasione della bonifica delle dune di Focene sud – macchia di Coccia di Morto è stato molto suggestivo vedere un buon numero di esemplari di coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus), scorrazzare nella fascia retrodunale a macchia mediterranea. La loro presenza è testimoniata dalle tane ma anche dalle latrine, veri e propri cumuli di feci. In passato sul litorale romano era abbastanza comune incontrare la specie, anche se animale molto schivo ed elusivo. Oggi a causa della frammentazione degli habitat, soprattutto lungo la fascia costiera la presenza della specie è limitata. Per esempio presso la fascia a ginepreto dell’Oasi di Macchiagrande a partire dagli anni 2000 non è più presente. Originario della Penisola Iberica, il coniglio selvatico, a seguito dell’espansione naturale e di introduzioni effettuate sin dall’epoca romana, si è diffuso in tutta l’Europa centrale. Ha abitudini crepuscolari e notturne ed è specie gregaria. Vive in tante sotterranee composte da un sistema di cunicoli e camere provviste di numerose uscite. L’alimentazione è strettamente vegetariana; preferisce infatti specie erbacee, anche se può nutrirsi di gemme, cortecce, germogli, frutti e semi di arbusti e giovani alberi. La riproduzione può avvenire potenzialmente tutto l’anno. In ambienti strettamente mediterranei la riproduzione presenta dei periodi di stasi nei mesi più caldi e aridi. La distribuzione in provincia di Roma è concentrata soprattutto presso le aree costiere sabbiose.

 Che bello vivere in una Riserva! Alla prossima settimana e ricordate sempre
… #conoscerepertutelare! 


A spasso nella Riserva con Riccardo

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in