Per lo sviluppo di Aranova


A cura del Comitato di Zona Aranova

Questo documento, da ritenersi lettera aperta per il Sindaco Esterino Montino ed i tre Consiglieri comunali residenti in Aranova (Alessandra Vona, Stefano Calcaterra e Roberto Severini), viene redatto affinché se ne tenga conto – per quanto possibile – in occasione della prossima discussione in Consiglio comunale sul “Programma Triennale delle opere pubbliche 2020-22”. Qui di seguito si elencano le opere pubbliche (strutture, infrastrutture e servizi) ritenute maggiormente indispensabili per l’ordinato e soddisfacente sviluppo di Aranova, a prescindere sia dalle opere diffuse, come gli allacci idricofognari e di telesorveglianza, che dalle opere di manutenzione ordinaria.   Riguardo alla loro ubicazione, in alcuni casi le opere citate non sono esattamente  localizzate in Aranova, ma vengono egualmente esposte, poiché ritenute strettamente connesse alla più facile esecuzione delle attività dei cittadini aranovesi. Per l’ordine di esposizione, le opere vengono elencate secondo la disposizione con cui comparivano nel precedente programma triennale (2019-21) e, nel caso in cui trattasi di opere precedentemente mai considerate, esse vengono adattate secondo la disposizione anzidetta. Di ogni opera viene indicato il prevedibile costo (escluse  le spese di progettazione) con la fonte di finanziamento eventualmente anche esterna al Comune, utilizzando quanto indicato nei precedenti programmi triennali (costo specificato  antecedendo la scritta “già valutato”); nel caso – invece – di nuove opere, si è valutato il costo per similitudine con le opere già valutate (in questo caso alla sua cifra si è anteposta la scritta “presunto”). Altresì, per ciascuna opera, ne viene indicata l’urgenza di realizzazione, indicando il rispettivo anno (o anni) di auspicata realizzazione (2020, o ’21, o ‘22), che può anche andare oltre le date del programma in esame, con il significato – però – che in detto triennio si provveda alla progettazione dell’opera e – specialmente – si provveda a vincolare le aree interessanti la realizzazione dell’opera medesima. In particolare per le “opere a scomputo”, ossia per le opere da realizzare con l’impiego delle somme dovute al Comune per gli oneri di urbanizzazione, si segnala – infine – l’inderogabile necessità che l’impostazione dettagliata della loro progettazione venga eseguita dagli Uffici Tecnici comunali e non dai privati interessati, affinché le opere medesime non perdano il carattere di piena utilità pubblica a loro assegnata. Di seguito si riporta (con in genere le loro dimensioni orientative) l’elenco delle 31 opere ritenuteal momento – indispensabili per fornire il quadro d’insieme funzionale allo sviluppo di Aranova. A conclusione del documento, da tale quadro di insieme si estraggono le 10 opere più urgenti  e, quindi, da realizzare nel 2020, avendone individuato le possibili fonti di finanziamento. 

  1. Manutenzione straordinaria di Via dell’Arrone (di lunghezza “l” =  7,000 Km), con costo  già valutato 500.000 € per il 2020. 
  2. Ristrutturazione ponticello ferroviario Via Tre Denari con rotatoria su Via Aurelia (località Torre in Pietra), già valutato 1.000.000 € per il 2020-21 con eventuale finanziamento RFI ed ANAS.                            
  3. Acquisizione e ristrutturazione Vicolo Torre Pagliaccetto e Via Macchia Muracciole (da Via Galtelli a Via Torre Pagliaccetto per il collegamento tra Aranova e Torre in Pietra, senza allungare il percorso per il Castello, né passare per la Via Aurelia), presunto costo di 200.000 € per il 2020-21 con oneri di concessione della Soc. Coop. Edilizia Livinia ( appartamenti ERP in zona Muracciole). 
  4. Rotatoria ANAS Km 23,000 – lato Cons. Spadolino  (Raggio esterno “Rest” = 20 m) con relativi raccordi stradali, già valutato 7.000.000 € (insieme ad opera 6) per il 2020 con finanziamento dell’ANAS (specifico costo presumibile pari al 40 % del totale, ossia pari a 2.800.000 €).                                  
  5. Minirotatoria di accesso al Consorzio Spadolino da Via Aurelia (Rest = 15  m ), connessa alla rotatoria di cui all’opere n.°4 , presunto 350.000 € per il 2020 con oneri conc. Consorzio Spadolino. 
  6. Collegamento stradale dalla viabilità del Consorzio Spadolino alla Via L. Russo (l = 250 m) e relativa rotatoria (Rest = 12.50 m), presunto 150.000 € per il 2020 con oneri conc. Cons. Spadolino. 
  7. Rotatoria ANAS Km 23,000 – lato zona Leprignana  (Rest =  25 m) con relativi raccordi stradali, già valutato (insieme ad opera 4) 7.000.000 € per il 2021 con finanziamento ANAS (specifico costo presumibile pari al 60 % del totale, ossia pari a 4.200.000 €).  
  8. Ristrutturazione rotatoria ANAS Km 24,500 – lato verso Roma  (Rest = 25 m) e  raccordi stradali anche per  parcheggio di scambio (a modifica dell’attuale svincolo stradale di ingresso all’area centrale di Aranova) , già valutato 5.000.000 € per il 2021 con finanziamento ANAS.   
  9. Parcheggio di scambio Via Aurelia Km 24,500 – lato verso Roma (per 166 posti-auto, utilizzabile anche per il mercato ambulante), già valutato 622.000 € per il 2021 con finanziamento al  70 % dalla Regione Lazio (ossia 435.000 € a carico della Regione e 187.000 a carico del Comune di Fiumicino).             
  10. Rotatoria Via Crescini con complanare Via Aurelia Km 24.800 (Rest = 15 m) e relativi raccordi stradali (per uscita da Aranova verso Torre in Pietra, utile sia come continuità del doppio senso di marcia da complanare a Via Neri , sia come moderazione del traffico urbano di Aranova), presunto 500.000 € per il 2021 con finanziamento ANAS.
  11. Rampa svincolo stradale Via Ales con Via Aurelia Km 25.700 (per svolta a sinistra da Via Aurelia – lato Torre in Pietra alla scuola media e campo sportivo di Via Galtelli, utile come decremento dei flussi veicolari in Largo Goni), presunto 300.000 € per il 2021 con finanziamento ANAS.                  
  12. Opere di mitigazione velocità veicolari su ambedue le complanari di Via Aurelia  ( specie attraversamenti pedonali rialzati e dossi) presunti 100.000 € per il 2020 con finanziamento ANAS. 
  13. Ristrutturazione Via M. Rosi anche per completamento marciapiedi mancanti (dalla Via Austis alla Via I. Raulich), già valutato 1.750.000 € per il 2020-21.          
  14. Due minirotatorie (Rest = 12,50 m) su Via M. Rosi prima e dopo Via Siliqua e connessi allargamenti stradali (per la sicurezza  del nodo Rosi-Siliqua), presunto 600.000 € per il 2021.                                  
  15. Minirotatoria di Via M. Rosi con Via Austis  (Rest = 12,50 m) e modifica del tracciato del tronco finale di Via Austis (l = 150 m), presunto 300.000 € per il 2020.                  
  16. Ristrutturazione e risanamento idrografico di Via Siliqua (2° e 3° tronco, da integrare con successiva opera 17), già valutato 950.000 € per il 2020-21 (con finanziamento di 400.000 € nel 2020 per il 2° tronco da parte del Ministero Interni).    
  17. Opere di sbocco delle acque piovane su Rio Maggiore (sistemazione del fosso di deflusso acque e by-pass di immissione), con  valutazione nel prossimo programma triennale 2021-23.     
  18. Ristrutturazione di Via Cuglieri , già valutato 1.350.000 €  (insieme a successiva opera 19) per il 2021-2022 (specifico costo pari al 50 % del totale, ossia pari a 675.000 €).        
  19. Ristrutturazione di  Via Austis, già valutato 1.350.000 € (insieme alla precedente opera 18) per il 2021-22 (specifico costo pari al 50 % del totale, ossia pari a 675.000 €).  
  20. Completamento itinerario tangenziale sud (alternativa stradale a sud di Via M. Rosi, a completamento delle opere n.i 4 , 5 e 18 tramite i due nuovi collegamenti da viabilità Consorzio Spadolino a Via Siliqua, con l = 850 m e quota circa costante tra i 50 ed i 40 m s.l.m., e da Via Cuglieri a Via I. Raulich, con l = 450 m e quota da 40 ad 80 m s.l.m.), con valutazione successivo programma.  
  21. Completamento itinerario tangenziale nord (alternativa stradale a nord di Via M. Rosi, a completamento dell’opera   n° 10, sia con il nuovo collegamento da Via Palau di Valle Coppa a Via M. Rosi con l = 700 m, sia con la ristrutturazione di Via Crescini con lunghezza pari a 3,100 Km) da valutare nel prossimo programma triennale.                   
  22. Nuova Piazza Centrale (salvo revisione progetto per rispettivo parcheggio ed edilizia privata consona all’ambiente), già valutato 1.000.000 € per il 2021 con oneri concessori proprietari del aree. 
  23. Ampliamento Centro Civico (almeno due piani al di sopra di quello unico, già previsto a lato della nuova Piazza Centrale), con valutazione nel prossimo programma triennale 2021-23.                
  24. Strada di collegamento e sottoservizi tra Via M. Rosi (dopo incrocio con Via I. Raulich verso il Castello) e Via Gauthier (l = 300 m), già valutato 404.000 € per il 2020 come opera a scomputo.  
  25. Tronco stradale raccordo  Via Gauthier – Via F. Tocco (100 m), presunto 100.000 € per il 2021.                      
  26. Acquisizione area e costruzione scuola materna, già valutato 1.400.000 €  per il 2020-21 come opera a scomputo degli oneri di concessione.    
  27. Ampliamento scuola elementare e relativa area di parcheggio  (compresi raccordi stradali), già valutato 2.500.000 € per il 2020-21.    
  28. Attrezzatura fermate TPL  della navetta circolare con minibus (45 fermate su percorso di 13,700 Km), previsti 150.000 € per il 2020-21 con finanziamento da parte nuova Soc. gestione TPL.     
  29. Nuova Stazione Carabinieri (in zona Muracciole), valutazione da definire nel prossimo programma triennale per il 2021-23  con finanziamento statale.  
  30. Serbatoio piezometrico (per recupero pressione acqua potabile, con eventuale utilizzo silos  Lauteri a quota 83 m s.l.m.), valutaz. da definire per il 2020-21 con finanz. Soc. ACEA ATO2.  
  31. Nuova illuminazione stradale (per circa 4 Km di strade, ossia per circa 120 nuovi pali, da ubicare su Vie Brandileone, Elini, Gauthier, Narbolia, Nurallao, Nureci, Sarule, Semestene  e Rosi – da Via Raulich a Casal Castiglione -, oltre a quelli necessari  sulle due complanari della Via Aurelia – dal sottovia dei Beni Stabili allo svincolo di Via Ales-), per il 2020-21 con finanziamento Soc. ENGIE Italia.

L’elenco di opere esposto può sembrare eccessivamente ampio, ma – come già detto – esso rappresenta il quadro d’insieme delle opere non rinunciabili, che ragionevolmente (in rapporto alla lungimiranza degli Amministratori sulle opere irrealizzabili nel brevissimo termine) dovrebbero potersi completare nel prossimo quinquennio, con riferimento particolare alle opere n.i  20 e 21 (relative al completamento delle tangenziali stradali sud e nord, necessarie per il decongestionamento veicolare della Via M, Rosi, ossia dell’unica arteria di accesso all’area centrale di Aranova).

Definito – così – l’indispensabile quadro di insieme, per l’immediato si possono considerare le sole 8 opere indicate per il 2020 (opere n.i 1,, 4, 5, 6, 12, 15, 16 e 24) per un importo complessivo di 5.004.000 €, di cui solo il 16%  previsto a carico del Comune, ossia 800.000 € ed i restanti 4.2004.000 € a carico di RFI, ANAS,  Min. Interni  e proprietari privati (quest’ultimi per oneri di concessione).  Da considerare, comunque, sono anche le 10 opere indicate per il biennio 2020-21 (opere n.i 2, 3, 13, 22, 25, 26, 27, 28, 30 e 31), le quali hanno – in genere – la necessità che venga subito avviato il loro iter tecnico-amministrativo.  

 


Per lo sviluppo di Aranova

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in