Pavoncello-Ferri(Lega) : I Pinocchi a 5 stelle da apriscatole a contenuto delle scatole


Hanno fondato il Movimento 5 Stelle facendo credere agli Italiani che avrebbero aperto il parlamento come una scatoletta di tonno, cambiando le regole del gioco, cominciando dallo stop ai politicanti di mestiere con la regola inviolabile del doppio mandato a tutti i livelli, amministrative comprese, a quella dello stop agli inciuci delle alleanze”, dichiarano Angelo Pavoncello, membro del direttivo regionale della Lega Lazio, e Mauro Ferri consigliere della Lega del Municipio Roma XIV, “ma oggi, con la scusa del passaggio sulla piattaforma Rousseau, sono diventati contenuto della scatola, entrando a far parte degli stessi giochi per cui si sono presentati agli elettori.

Ricordo ancora la citazione storica di Casaleggio: ‘Ogni volta che deroghi a una regola praticamente la cancelli’, quando con il Pinocchio d’eccellenza Beppe Grillo fondarono il Movimento 5S per attirare i voti di un elettorato stanco a cui  avevano fatto credere che loro erano altro”, continua Angelo Pavoncello Lega Lazio.

“Con il voto di oggi hanno praticamente azzerato tutte le regole con cui si sono presentati agli elettori”, prosegue Mauro Ferri consigliere Municipio Roma XIV della Lega.

“In tutti questi anni hanno mentito agli Italiani esattamente come faceva PINOCCHIO al povero GEPPETTO, promettendo una cosa per poi fare l’esatto opposto.

Noi alle loro bugie preferiamo l’onestà di dire ai nostri connazionali che se una persona è brava, onesta, preparata e competente, è giusto che si candidi quante volte vuole e faccia alleanze democraticamente con chi ritiene opportuno fare un programma di governo comune, perché l’unico insindacabile decisore deve essere l’elettore, che, con il suo voto il giorno delle scadenze elettorali, dichiarerà se ha operato bene o male sia lui e sia l’eventuale coalizione che lo appoggia. 

Invece di fare queste pagliacciate che prendono in giro per primi i rispettabili elettori dei 5S, dimostrassero di essere un movimento democratico che non è attaccato solo alla poltrona, comunicando al Presidente della Repubblica che è ora di ridare la parola ai cittadini sciogliendo le camere, come si fa in tutti i paesi in cui la democrazia e la decisione di chi deve governare viene lasciata al popolo e non a giochi di palazzo”, concludono Angelo Pavoncello del direttivo regionale della Lega Lazio e Mauro Ferri consigliere della Lega del Municipio Roma XIV.


Pavoncello-Ferri(Lega) : I Pinocchi a 5 stelle da apriscatole a contenuto delle scatole

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in