Coronavirus: l’India salverà il mondo?


Quasi un miliardo di dosi all’anno. Questo è quanto potrebbe produrre il Serum Institute of India di Pune. Una speranza concreta per una produzione di massa del vaccino anti Coronavirus che potrebbe essere prodotto in 60-70 milioni di dosi al mese. L’istituto indiano, infatti, ha sottoscritto un accordo con l’Università di Oxford e AstraZeneca che stanno lavorando a un vaccino tra i più promettenti al mondo: “Vogliamo darlo all’equivalente di 11 euro o meno – ha dichiarato Adar Poonawalla, Ceo del Serum Institute of India – e per i paesi dell’Alleanza di vaccini a due o tre dollari”. 

L’istituto è considerato il più grande produttore di farmaci generici al mondo. Negli ultimi tempi, in virtù della necessità di produrre il vaccino tanto atteso, ha smesso di produrre vaccini contro il morbillo, la rosolia e l’epatite B.


Coronavirus: l’India salverà il mondo?

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in