Plessi scolastici: “Il sindaco ci restituisca la struttura di via Foce Micina” 


di Orazio Azzolini  (Presidente del Circolo Energie per Fiumicino)

È notizia di questi giorni l’annuncio in pompa magna del Sindaco e dell’Assessore competente, che alcune scuole del nostro territorio avranno presto delle nuove tettoie grazie alla provvidenziale generosità della Regione Lazio.

Nell’unirci al coro di giubilo per la sconvolgente notizia, e felici per aver saputo che il Comune è riuscito addirittura a spendere meno di quanto gli era stato assegnato, non possiamo non porre a noi stessi delle domande.

–        Un Comune come il nostro, con un bilancio da far invidia a molti, almeno in termini di quantità di risorse, sia in ingresso che in uscita, ha avuto bisogno dell’aiuto della Regione per delle tettoie?

–        Possibile che, ormai, senza contributi regionali non si riesca a fare nulla?

–        E poi, con tutto il rispetto per gli utenti di quelle tettoie, non era possibile usare in altro modo quei fondi? Non potevamo, per esempio, ristrutturare e restituire alla Cittadinanza la struttura scolastica di Via della Foce Micina?

Un vecchio adagio dice che il tempo vola, ed infatti, sembra ieri che il Sindaco annunciava la ‘’MOMENTANEA’’ chiusura del plesso per una completa ristrutturazione; peccato che questa chiusura ‘MOMENTANEA’’ vada avanti oramai dal 2018!”

Un altro adagio dice che in Italia non c’è niente di più stabile del provvisorio o del momentaneo. Nella speranza che questa volta la saggezza popolare si sbagli, facciamo di nuovo appello al Sindaco ed all’Assessore ai Lavori Pubblici affinché si attivino al più presto per restituirci DEFINITIVAMENTE la struttura scolastica di Via Foce Micina, magari ricorrendo un’altra volta alla generosità della Regione…

 


Plessi scolastici: “Il sindaco ci restituisca la struttura di via Foce Micina” 

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in