Caos tamponi a Fiumicino: “Non basta chiedere scusa. Chi di dovere si assuma le proprie responsabilità'”


di Roberto Severini (Capogruppo della lista civica “Crescere Insieme”)

È di oggi la notizia che la Asl Roma 3 ha ammesso i gravi disservizi riscontrati sui referti dei tamponi ed ha annunciato l’avvio di un’indagine interna per riportare i dati in allineamento. Una problematica che Crescere Insieme ha sollevato da sempre. Eppure, ai miei innumerevoli precedenti interventi in cui chiedevo chiarezza sui reali numeri dei contagi, non è stato dato lo giusto peso.

Finalmente nella Asl qualcuno ha deciso di verificare la situazione e si sta attivando per porre fine alla discordanza dei numeri. Chiedere semplicemente scusa, però, non basta. Quella che si è venuta a creare è una criticità molto grave per il nostro territorio, che ha visto negli ultimi giorni un salto da 30 a 300 positivi al Covid-19.

È ora che chi di dovere si assuma le proprie responsabilità e sveli i motivi di questo disagio. Asl, Regione e Comune devono cooperare per cercare di ristabilire un equilibrio ed una normalità nella gestione dei tamponi, per affrontare l’emergenza sanitaria ancora in corso.

 


Caos tamponi a Fiumicino: “Non basta chiedere scusa. Chi di dovere si assuma le proprie responsabilità'”

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in