Positivo abbandonato in casa. Non possiamo lasciare soli i cittadini in isolamento


di Roberto Severini (Capogruppo della lista civica Crescere Insieme)

È da giorni che un nostro concittadino residente a Torrimpietra si trova in isolamento perché positivo al Covid-19, ma è stato abbandonato.

È chiuso insieme a sua moglie e suo figlio disabile e i disagi che stanno vivendo sono inaccettabili: Nessuno della famiglia può uscire a fare la spesa, non hanno disponibilità di denaro contante e non possono recarsi al bancomat per ritirate e la Asl non gli ha ancora fornito le indicazioni per effettuare il secondo tampone. La cosa peggiore è il fatto che sono costretti a convivere con rifiuti “speciali” che la nettezza urbana non passa a ritirare, nonostante le procedure di raccolta e le dovute richieste di ritiro siano state eseguite correttamente.

La criticità più grave riguarda la collocazione dei rifiuti Covid all’esterno dell’abitazione, perché il cittadino in questione è costretto lasciarli sul balcone. La situazione sfiora quasi il ridicolo perché a casa di sua figlia, anche lei in isolamento e che gli abita vicino, il ritiro è stato effettuato per ben due volte consecutive.

A tal proposito, mi sono subito attivato per sollecitare la risoluzione di questa problematica inviando altre segnalazioni a chi di dovere. Potrebbe non trattarsi solo di un caso isolato, ma è una realtà che potrebbe riguardare anche altri nostri concittadini. A breve questa famiglia riceverà il pacco alimentare fornitogli dalla Misericordia di Fiumicino, ma per il servizio della nettezza urbana chiedo un intervento immediato.

Positivo abbandonato in casa. Non possiamo lasciare soli i cittadini in isolamento

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in