Sono Chiara Priorini, la mia passione per il web e per il social è ben presto diventato il mio lavoro. Ho studiato e studio ancora (non si finisce mai di imparare), nonostante siano oramai dieci anni che mi occupo di Social Media Marketing. Il Social Media Marketing è quella branca del marketing che si occupa di generare visibilità sui social, il termine viene usato per indicare la gestione della comunicazione integrata su tutte le diverse piattaforme che il Web 2.0 ha messo e mette continuamente a disposizione. Riunirsi per condividere passioni ed interessi è un’attività connaturata alla natura umana. La tecnologia funge da “cassa”, amplificando le potenzialità di queste riunioni. Le aziende hanno quindi a disposizione canali che gestiscono direttamente per stabilire un rapporto con i loro clienti. Prima di dare il via ad una campagna di Social Media Marketing (SMM) è opportuno fare alcune riflessioni sugli utenti, la piattaforma e gli obiettivi. È impensabile parlare di social media marketing senza aver prima condotto un’indagine sulle caratteristiche dell’audience, informazione determinante anche per la scelta della piattaforma social più indicata. Anche in questo caso, come in ogni campagna di marketing, è necessario definire gli obiettivi che si vogliono raggiungere: fidelizzare i clienti; acquisire nuovi utenti; far partecipare i clienti al lancio di un nuovo prodotto ecc. Sulla base delle indicazioni raccolte l’azienda può scegliere come procedere e quale strategia avviare. In ogni caso l’azienda deve seguire un approccio finalizzato ad instaurare delle relazioni, delle connessioni con gli utenti, fidelizzando e/o aggiungendone di nuovi… questa sarà la nostra rubrica mensile nella quale vi darò suggerimenti e strategie per migliorare la vostra presenza su Facebook ed Instagram principalmente, ma anche su altri Social Network. 

La società di oggi si evolve velocemente e le aziende devono saper tenere il passo: fino a qualche anno fa, gestire una pagina Facebook aziendale poteva essere considerato opzionale, quasi un lusso di tendenza a vantaggio degli imprenditori più all’avanguardia, un po’ come il sito web potremmo dire, ma oggi indubbiamente non è più così; al giorno d’oggi qualsivoglia attività commerciale che si rispetti non può più prescindere da questi strumenti, la presenza social”. Fra il gestire una pagina Facebook e il farla funzionare veramente c’è un abisso di differenza, e me ne accorgo quotidianamente allorché vedo gestori di pagine che ripetono con zelante determinazione errori madornali, sovente convinti della bontà del loro impegno. Le aziende più strutturate sono ben consapevoli dell’importanza di una gestione professionale della comunicazione e normalmente affidano la cura della propria pagina Facebook a uffici stampa o agenzie di marketing. La maggior parte delle piccole attività commerciali tuttavia non si può permettere di investire alcune centinaia o migliaia di euro al mese per una gestione professionale, ed è proprio a costoro che mi rivolgo. La prima resistenza che molti imprenditori pongono è il classico “non ho tempo”, si tratta di tempo dedicato a far conoscere la propria attività, le proprie competenze, Facebook è uno strumento concettualmente MOLTO più raffinato della pubblicità tradizionale, poiché non si tratta tanto di pubblicare post pubblicitari a valanga (come, ahimè, molti sciaguratamente fanno), bensì di un canale che vi offre la possibilità di mostrare al pubblico ciò che sapete fare e ciò che conoscete, le competenze nel vostro campo, di condividere le vostre capacità e la vostra professionalità e, quindi, INDIRETTAMENTE, vi consente di farvi conoscere e pubblicizzare il vostro lavoro. Se ad esempio siete giardinieri, potreste postare degli articoli in cui spiegate alcuni trucchi del mestiere di interesse per chi legge; se siete un’estetista potete pubblicare periodicamente dei mini-tutorial sul make-up; se gestite un negozio di vestiti potete spiegare come scegliere i tessuti, come lavarli, come abbinare i colori, come scegliere l’outfit giusto in base alla vostra corporatura ecc. Il limite sta solo nella vostra fantasia! 

La modalità di comunicazione su Facebook (ed i Social Network in genere) è orizzontale e a doppio senso, quindi l’esatto opposto dei Mass Media tradizionali. Mass Media non permettono una comunicazione bidirezionale, ma veicolano messaggi che l’utente può solo subire passivamente, o ignorare del tutto. Facebook promuove ed incentiva un tipo di comunicazione bidirezionale tra “Persone”. La vera comunicazione su Facebook è quella che si propaga da persona a persona, grazie alla facilità di condivisione dei contenuti. I contenuti che generano maggior interesse e risultano estremamente utili, interessanti, divertenti, possono potenzialmente diffondersi a macchia d’olio generando quello che viene chiamato effetto virale del passaparola. Per questo le aziende ed i professionisti che approcciano la promozione del loro business comprendendo a fondo le dinamiche psicologiche che regolano la comunicazione e la vita su Facebook, hanno maggiori possibilità di implementare strategie di successo anche a lungo termine. 

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in