Svincolo per Aranova, Vona-Meloni-Bonanni: “No a commissioni a richiesta”


Foto tratta dal sito "La Cornacchia di Aranova"

“Seguiamo la questione da tempo, da quando Severini era in maggioranza”

“Siamo tutti ben consapevoli della necessità di intervenire sullo svincolo che collega l’Aurelia alla località di Aranova.Talmente consapevoli che già nel 2012 il gruppo consiliare del Partito Democratico aveva depositato una Question Time all’allora sindaco Canapini per chiedere la partecipazione a un bando relativo alla messa in sicurezza di strade extraurbane ad alto tasso di pericolosità”. Lo dichiara la presidente del Consiglio Alessandra Vona. “Il Sindaco Canapini – prosegue Vona – come il collega Severini ricorderà bene visto che faceva parte dell’Amministrazione, sottolineò allora la totale competenza di ANAS, competenza rimasta peraltro immutata, senza dar seguito alcuno alla richiesta di partecipazione al bando proposta dall’opposizione. Un bando che avrebbe permesso già allora di avviare e realizzare una soluzione definitiva”.

“Non serve una commissione congiunta sul tema. Sono state diverse e reiterate negli anni – spiegano le Presidenti di Commissione Lavori pubblici Paola Meloni e Urbanistica Barbara Bonanni – le pressioni dell’Amministrazione attuale sull’azienda e, allo stato attuale, il progetto esecutivo ad opera di Anas ha subito forti rallentamenti per via dei sopralluoghi imposti dalla sovrintendenza. L’area in questione è infatti interessata dalla presenza di siti archeologici sottostanti che hanno reso necessarie verifiche ulteriori con conseguente ricaduta sui tempi  dell’iter naturale. L’esito positivo dei sondaggi e la collaborazione messa in campo dall’Amministrazione e dal privato proprietario del terreno, sul quale andrebbero ad insistere i lavori necessari, hanno accelerato la realizzazione del progetto inviato i primi di gennaio ed attualmente in attesa del parere paesaggistico. A parere  ottenuto sarà possibile procedere coi successivi passaggi del finanziamento, appalto e realizzazione dell’opera da parte di Anas”.

“Il ruolo dell’amministrazione è stato fondamentale – proseguono le due Presidenti – e a oggi resta quello di seguire con attenzione la vicenda fino a realizzazione.

Le competenze della Commissione LLPP in questa fase appaiono del tutto ininfluenti, al pari di quelle della Commissione Urbanistica, in quanto si limiterebbero a mera finalità informativa, già peraltro ampiamente espletata su più fronti. Le commissioni consiliari perseguono finalità diverse, di stretta competenza comunale e seguono una calendarizzazione data dal Documento di programmazione o relativa a situazioni urgenti contingenti sopraggiunte in linea con le aree preposte. La loro convocazione è frutto di programmazione e non può essere intesa genericamente “a richiesta””.

“Qualunque tema proposto – concludono – deve essere portato all’attenzione ed affrontato nelle sedi opportune, rivolto ai giusti interlocutori perché solo seguire i giusti canali porta efficientemente a destinazione. Sarà cura di questa Amministrazione seguire la vicenda e continuare a collaborare con gli enti competenti per una urgente risoluzione, analizzando nel frattempo la valutazione di modalità alternative per scongiurare più possibile i rischi connessi al breve periodo”.

Svincolo per Aranova, Vona-Meloni-Bonanni: “No a commissioni a richiesta”

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in