Nasce la Condotta Slow Food dell’Agro Romano e del Litorale di Fiumicino 


di MARICA TOTARO (Responsabile comunicazione condotta Slow Food del litorale di Fiumicino e dell’Agro Pontino)

Da un’idea di alcuni amici appassionati di territorio, agricoltura, ambiente ed enogastronomia, Slow Food ritorna a vivere nell’area di Fiumicino, del litorale e dell’Agro Romano.
« Come previsto dallo statuto della più importante associazione internazionale, grazie ad un nutrito gruppo di Fiumicinesi abbiamo sottoscritto un dossier nel quale, oltre ad impegnarci al rispetto delle regole e del codice etico dell’organizzazione, abbiamo descritto il nostro progetto per riportare al centro della nostra comunità di Fiumicino i temi fondanti di Slow Food: cibo Buono, Pulito e Giusto per tutti», dichiara Domenico D’Amato, neo fiduciario della condotta. « In questo lungo periodo di pandemia i temi che ruotano intorno al cibo, all’ambiente e all’agricoltura sono tornati prepotentemente alla ribalta e viene ritenuto utile e necessario che anche lo Slow Food a Fiumicino, sul litorale e nelle campagne torni ad accendere i riflettori sulle eccellenze territoriali e sul contributo positivo che quotidianamente gli agricoltori, i pescatori, i ristoratori e tutti quelli che operano nella filiera agroalimentare e del turismo apportano alla città. 

Si tratta di una ripartenza in quanto Slow Food a Fiumicino, nel passato, è stata protagonista di importanti attività. Una ripartenza con entusiasmo e slancio che vede coinvolti sia coloro che hanno fatto la storia di Slow Food, sia operatori economici del territorio, sia amici che hanno fatto esperienze nel civismo cittadino e altri che esprimono delle straordinarie competenze da mettere a disposizione per Slow Food e per la città.
La condotta è lo strumento per rivitalizzare il presidio Slow Food della tellina del litorale e per l’attivazione di iniziative importanti come: i “Mercati della Terra”, “l’Alleanza dei Cuochi”, l’ “Arca del Gusto“, gli “Orti Urbani”, il turismo sostenibile di “Slow Travel”, la divulgazione, la formazione e tantissime altre.
Si vuole dare valore alle attività umane della pesca, dell’agricoltura e della trasformazione dei prodotti enogastronomici che sono gli elementi fondanti che rendono la nostra città di Fiumicino una realtà bella, ricca di biodiversità e accogliente.
Obiettivo ambizioso della condotta Slow Food è anche quello di promuovere un’ampia collaborazione con tutte le organizzazioni che operano sul nostro territorio: associazioni ambientaliste, organizzazioni agricole, dei commercianti, dei ristoranti, dei pescatori, del turismo, le Pro Loco, Centri anziani, per costruire una rete e rafforzare il “Brand Fiumicino. »

« Stiamo attivando tutti i canali di comunicazione e social e nei prossimi giorni presenteremo la squadra e comunicheremo le modalità di adesione. Certi che troveremo tanti altri amici che vorranno mettersi in gioco con lo Slow Food per il bene della nostra città, condividendo le loro passioni e le loro competenze », conclude D’Amato. 

Nasce la Condotta Slow Food dell’Agro Romano e del Litorale di Fiumicino 

log in

Become a part of our community!

reset password

Back to
log in